Loading...

Abiti

La maglietta rossa appesa sul lato sinistro del filo, che si vede poco e nulla, è di mia figlia. Ha dieci anni, e quel rosso lava è stato fin da sempre il suo colore preferito. Non rosa, ma il rosso lava.  

La biancheria bianca tutta calpestata invece è mia, la uso a lavoro. Come vedi sono un tipo distratto, piuttosto noncurante; quando stendo i vestiti, persino quelli buoni, li accartoccio malamente sul filo. 

 

Lo strofinaccio a righe arancioni e gialle è pieno di buchi, li vedi? È perché ci appoggiamo la moka calda bollente, così, nel corso degli anni, pezzi di stoffa sono venuti via, ma solo se ci sono ospiti ci vergogniamo e lo nascondiamo.

Il telo arancione sbiadito è di quelli morbidi, eppure non sembra. È il nostro preferito, mio e di mia figlia, solitamente lo usiamo per asciugarci dopo aver fatto del casino in giardino, sai, dopo esserci rincorsi schiamazzando e spruzzandoci d’acqua.

A pensarci, il nostro filo del bucato è una gran bella storia. La nostra.





William Eggleston, Untitled (Laundry Line)

No Comments

Leave a Reply