Loading...

Vulcania

Ma quelli del nord non sanno niente di come si fa a’ granita. Anzi, quelli del nord, quando entrano manco salutano. Oppure c’hanno la voce bassa e l’accento tutto cantilenoso che mi fa venire voglia di buttarmi dritto a mare.

In questo periodo il mare è bellissimo proprio. L’acqua è pulita e non fa il caldo che si muore. No, certo, i carusi sono già piedi piedi. Ancora la scuola non è chiusa, ma che vuole, col mare così e il sole accuddì per forza che i ragazzi non ci vanno più a scuola. Vanu tutti a’ spiaggia.

Qui, a maggio, è già tempo di bagni.

La sicilia è una cosa bellissima. I colori e il profumo e le granite come le facciamo noi e tutto il resto. Qui era un’isola felice. No, i miei nipoti arrivano a luglio. Ancora vanno a scuola loro, certo. Al nord ancora non è estate.

I miei figli vivono uno a Milano e uno a Trieste. Sinn’iero finita l’università. Mio nipote, che ora ha sette anni, è cresciuto lì sopra e scia meglio di come nuota. Poi viene qui a fare l’estate a mangiari granite e il pesce che gli pesco io la mattina prima dell’alba. Ha tutto l’accento cantilenoso e l’anno scorso a tavola voleva mangiare l’arancino con le posate per non sporcarsi. Cosa di tagliarici i manu. Perciò l’ho preso fra le braccia e ni ittammu a mare tutti vestiti.

Al nord mio figlio lavora bene e con un altro poco di tempo io e Nunzia saremo troppo vecchi pi fari granite, per la panna montata di mia moglie e pi pinzari a quelli del nord, che quando entrano manco salutano.

You might also like

No Comments

Leave a Reply